Resta in contatto

Pagelle

Sampdoria-Parma, le pagelle dei crociati

Prestazione deludente dei ducali troppo rinunciatari che si spengono nella ripresa e lasciano il via libera alla Samp. A Genova si salvano in pochi

Sepe 6 – Non esce, non gli piace probabilmente. Nel primo non rischia granché, nel secondo comincia con una grande parata su Quagliarella. Viene bruciato dal tocco di Caprari e dal gol di testa di un sempreverde Quagliarella, in un secondo tempo che ha visto i suoi compagni sparire dal campo.

Iacoponi 5,5 – Fatica poco sulla destra, nel primo non concede tanto, nonostante la Samp attacchi dalla sua parte. Nel secondo cede e forse ha qualche responsabilità sul gol di Quagliarella.

Bruno Alves 5,5  – Il capitano soffre la rapidità di una Samp che si fa pericolosa soprattutto nel secondo tempo, quando alza il ritmo e mette all’angolo un Parma poco tonico e con zero idee.

Bastoni 5 – Balla parecchio, poco aiutato da Gagliolo nei raddoppi, va in difficoltà quando D’Aversa passa a tre. Male nella ripresa, quando non protegge la sua zona.

Gagliolo 5 – Forse il peggiore dei suoi. Fino a quando si resta a quattro dietro tiene, quando si passa a cinque non supporta né la fase offensiva (inesistente) né quella difensiva.

76′ Ciciretti 5,5 – Ha fame, entra bene in partita ma a buoi già scappati. Peccato, fa il trequartista ma tesse male

Rigoni 5,5 – Lo smilzo fa quel che può, estremamente leggero, sprinta poco e va poco dentro, ma è deputato a sporcare le linee di passaggio di una Samp che dai e dai sfonda sulla sinistra e sulla destra.

Scozzarella 6 – Tesse nonostante la leggerezza in mezzo, tiene fino a che il fisico glielo permette contro un armadio come Ekdal. I compagni non offrono soluzioni, lui va lungo. Senza fortuna  82′ Stulac s.v.

Barillà 5 – Nel primo tempo subisce più degli altri centrocampisti il tentativo della Samp di sfondare dalla sua parte, nel secondo ci cade con tutte le scarpe aiutando poco Gagliolo e Bastoni nei raddoppi. I due gol nascono dalla sinistra e se Gagliolo sbaglia lui fa poco per correggerlo. In avanti flebile spinta.

Siligardi 5 – Tradisce anche lui. Anche lui entra poco nel vivo del gioco, non trova la giocata giusta e quando ha la palla buona la spreca.

68′ Ceravolo 5 – Entra per dare peso a un attacco spuntato che vede il solo Inglese sbattersi e lottare contro nessuno. Non gli dà supporto, né lo riceve dai compagni.

Inglese 5 – Solito sbatti, riesce a tenere pochi palloni e a sbagliarne anche qualcuno di troppo in una partita che non è per lui. Solo, fa la guerra contro tutti ma la perde.

Biabiany 5 – Più attento a non prenderle che a darle, insegue più di farsi inseguire. Non riesce a trovare la giocata per la superiorità numerica.

D’Aversa 5 – Rinunciatario, stavolta non gli riesce neanche di chiudersi senza concedere. Bene per un tempo, poi sparisce schiacciato dal ritmo di una Samp che accelera e parte forte. Tradito dai suoi, non riesce a raddrizzare una gara nata storta nel secondo tempo che ha visto il Parma uscire dal campo. Senza un apparente perché?

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PARMA su Sì!Happy

Altro da Pagelle