Resta in contatto

Rubriche

Parma-Milan la probabile formazione di ForzaParma

Il tecnico in conferenza stampa ha detto di aver preparato entrambe le situazioni: di difesa a tre e a quattro, ma il modulo non fa la differenza

Il recupero in extremis di Siligardi, che si è allenato con la squadra per due giorni, è fondamentale per Roberto D’Aversa che potrebbe avere un’arma in più da giocarsi a gara in corsa. Con molte probabilità di partire in panchina per le sue precarie condizioni fisiche, Siligardi potrebbe rappresentare una variante tattica importante, visto che come ha precisato D’Aversa in conferenza, in una partita ci sono tante partite. E chissà che una di queste non sia quella di Luca Siligardi.

Senza andare a toccare le poche certezze ritrovate nelle ultime due partite, il Parma di D’Aversa sa che bisognerà fare una gara gagliarda per portare a casa la pelle. Sarà una partita a scacchi tra due tecnici che fanno della fase difensiva l’arma più valida. Entrambi, sia D’Aversa che Gattuso, mirano a prenderne il meno possibile, ma il Milan resta sempre di un paio di categorie – sulla carta – in più rispetto a un Parma che sa di dover faticare parecchio per rimanere dov’è.

Il ritorno di Bruno Alves, che probabilmente verrà schierato al centro della difesa a tre a meno di particolari colpi di scena, sarà fondamentale per D’Aversa che contro potrebbe avere una coppia d’attacco ben assortita. Piatek e Cutrone sono temibili, se poi aggiungiamo che alle loro spalle c’è gente come Suso e Calhanoglu beh, si capisce come azionarli sia abbastanza facile e tenere alta la guardia consentirebbe di parecchio di limitare i danni.

Iacoponi e Gagliolo potrebbero essere i fedeli scudieri del capitano, mentre Gazzola e Dimarco gli uomini deputati a scivolare all’indietro in una fase di non possesso che porterebbe il Parma a difendersi a quattro. In mezzo al campo spazio per Scozzarella e Barillà in una mediana che vedrà la partecipazione ‘straordinaria’ di Kucka, bravo a interpretare il ruolo di esterno a Reggio Emilia.  Esterno di contenimento più che di offesa, che nella fase di non possesso va a fare il centrocampista centrale per dare apporto fisico alla mediana.

Davanti, con Siligardi a mezzo servizio, toccherà presumibilmente a Gervinho e Ceravolo, che dovrà riscattare la prova disastrosa del Mapei Stadium. Detto che non è proprio la giornata migliore per farlo, ma potrebbe essere lui la sorpresa nell’uovo di Pasqua del Parma.

La probabile formazione di ForzaParma

PARMA (3-4-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Gazzola, Scozzarella, Barillà, Dimarco; Kucka, Ceravolo, Gervinho. All: D’Aversa

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche