Resta in contatto

Approfondimenti

Amarcord: le toscane sulla strada della salvezza

Il successo all’ultima giornata sull’Empoli nel maggio 2007 coronò la rincorsa del Parma di Ranieri. Ma lo spot di due anni prima col Siena di D’Aversa..

Non è la prima volta che il Parma si giocherà la salvezza al Tardini di fronte alle squadre toscane. Il ricordo più piacevole è sicuramente quello del 27 maggio 2007, quando all’ultima giornata i gialloblù di Ranieri coronarono una rimonta pazzesca nel girone di ritorno (27 punti in 15 partite) e battendo proprio l’Empoli, già qualificato alla Coppa Uefa, conquistarono l’insperata ma meritatissima permanenza in serie A. Finì 3-1 grazie alle reti di Muslimovic, Budan, che già in avvio aveva colpito la traversa, e il sigillo finale del subentrato Gasbarroni dopo il 2-1 di Saudati in uno stadio in festa per entrambe le compagini. Una salvezza targata Ranieri, che poi sarebbe finito alla Juve appena tornata nella massima serie, e Giuseppe Rossi, arrivato a gennaio e autore di nove reti nella seconda parte di stagione tutta all’insegna della rincorsa. E a ruota dei vari Budan, miglior marcatore a quota 13 centri, Bucci, che a stagione in corso prese il posto di De Lucia tra i pali, Parravicini, acquisto azzeccatissimo del mercato invernale, e gli stessi Gasbarroni e Morfeo, protagonisti anche nell’unico successo esterno di Palermo.

LO SPOT DEL 2005. Non altrettanto bene andò nel penultimo turno del campionato 2004-05 in programma il 22 maggio 2005: i ducali di Carmignani dovevano assolutamente raccogliere i tre punti sul Siena nello scontro diretto per archiviare il discorso e risparmiarsi gli ultimi 90′ di sofferenza a Lecce. Nei giorni precedenti venne lanciato uno spot in onda sui canali televisivi locali, in cui Frey, Bonera, Cardone e Gilardino, quattro degli elementi più rappresentativi della rosa, invitavano i tifosi allo stadio nella partita più importante dell’anno. La tensione e l’importanza della posta in palio, però, giocarono un brutto scherzo visto che al Tardini scaturì uno 0-0 scialbo e privo di emozioni. Curiosamente D’Aversa giocava allora tra le fila dei senesi (a sorpresa Chiesa senior restò in panchina per tutti i 90 minuti) che poi si salvarono la settimana successiva tra le mura amiche superando nel finale l’Atalanta già retrocessa. E condannarono il Parma all’indimenticabile spareggio contro il Bologna ancora nel cuore di tutti i sostenitori crociati.

Stagione 2006/07 (38a giornata) – 27 maggio 2007

PARMA-EMPOLI 3-1

Marcatori: 9′ pt Muslimovic (P), 16′ pt Budan (P), 29′ pt Saudati (E), 43′ st Gasbarroni (P)

PARMA (4-3-1-2): Bucci; Coly, Couto, Paci, Castellini; Dessena, Grella, Parravicini (22′ st Morfeo); Muslimovic (22′ st Pisano); Rossi (1′ st Gasbarroni), Budan. A disp.: De Lucia, Contini, Rinaldi, Cigarini. Allenatore: Ranieri

EMPOLI (4-4-2): Bassi; Raggi, Marzoratti (20′ st Eder), Vanigli, Tosto; Buscè, Marianini, Moro, Vannucchi; Matteini (27′ pt Pozzi, 27′ st Coralli), Saudati. A disp.: Balli, Adani, Ascoli, Ficini. Allenatore: Cagni

Arbitro: Tagliavento di Terni

Stagione 2004/05  (37a giornata) – 22 maggio 2005

PARMA-SIENA 0-0

PARMA (4-4-1-1): Frey; Bonera, Cardone, Bovo, Contini; Pisanu, Bolano (31′ st Vignaroli), Simplicio, Bresciano (40′ st Grella); Morfeo; Gilardino. A disp.: Bucci, P.Cannavaro, Camara, Olive, Sorrentino. All.: Carmignani

SIENA (4-1-4-1): Manninger, Foglio (40′ st Cirillo), Mignani, Argilli, Falsini; Tudor;  Camorani (28′ st Cozza), D’Aversa, Vergassola, Taddei; Maccarone (46′ st Flo). A disp.: Fortin, Pasquale, Pecchia, Chiesa. All.: De Canio

Arbitro: Rodomonti di Teramo

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti