Resta in contatto

Esclusive

IND. FP – D’Aversa e il Parma avanti insieme

Incontro fiume negli uffici di Pizzarotti. Il tecnico ha messo davanti il progetto e non la durata contrattuale. La società decisa ad andare avanti con lui

E’ durato poco più di tre ore il tanto atteso incontro tra proprietà e tecnico per decidere le prossime mosse del Parma.  Da una parte il presidente Pietro Pizzarotti, accompagnato dal vice presidente Giacomo Malmesi e dal socio Angelo Gandolfi, dall’altra Roberto D’Aversa, allenatore legato al club crociato da un contratto che scade nel giugno del 2020. Sul tavolo il futuro prossimo del club e le linee guida da seguire per imbastire un mercato che possa rivelarsi all’altezza della situazione e capire in che verso andare nella prossima stagione.

Le intenzioni della società sarebbero quelle di andare avanti con un programma che prevede il consolidamento, mantenimento della categoria e un progetto che permette al Parma di poggiare su basi granitiche e che riesca a garantire una continuità. Per questo a D’Aversa sarebbe stato prospettato un piano triennale, da condividere con il direttore sportivo Daniele Faggiano, nei confronti del quale, al pari del tecnico, la società nutre grande fiducia.

Il colloquio, secondo indiscrezioni, sarebbe filato via liscio con qualche ‘impennata’: c’è da mettere nero su bianco ma D’Aversa ha ottenuto il via libera per un adeguamento di contratto che dovrebbe essere prolungato di due anni. E che, a questo punto, vedrebbe la sua scadenza nel giugno del 2022. D’Aversa, da quanto filtra, avrebbe ottenuto anche delle rassicurazioni sulle intenzioni della proprietà di assecondarlo nella ricerca di giocatori più funzionali al progetto, che possano comporre una rosa valida e all’altezza del massimo campionato che il Parma andrà a disputare dopo la salvezza.

Questo non significa però che ci sarà uno sperpero di fondi: il budget dovrebbe aggirarsi sulla ventina di milioni di euro, cifra che non sarà indirizzata unicamente verso il mercato. Ma D’Aversa se ne va in vacanza rassicurato e più sereno, dopo aver strappato la promessa da parte della società che le migliorie decantate in conferenza stampa dopo la partita con la Fiorentina, saranno attuabili. Sapendo che molto dovrà fare anche lui, accontentato nella maggior parte delle richieste.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Esclusive